moto: progetti per il futuro

Metti che resto a Milano, e riesco finalmente ad avere una casa tutta mia (un sogno che dura da ormai parecchi anni). Sai cosa mi piacerebbe avere ?

  1. Un garage dove tenere la moto, gli attrezzi, un banco di lavoro, le tute in pelle, i caschi, la bicicletta e i pattini. Di meccanica non ne capisco una sega, e il massimo che so fare e’ cambiare le pastiglie freno. Una volta ho provato a smontare lo stelo di una forcella e ho spruzzato l’olio addosso ad un inglesone che mi stava aiutando. Pero’ con un garage potrei almeno tenere piu’ sotto controllo la mia moto, prenderne una seconda da usare solo per la pista, e imparare a fare qualche operazione di manutenzione un po’ piu’ avanzata.
  2. Una vecchia moto da cross da trasformare in supermotard, con spesa minima (vedi Motociclismo Fuoristrada n.NN). Qualcosa tipo una 250 2T (che sballo il suono del duetempi !) dei primi anni 90, da modificare solo con un paio di cerchi da 17″, un disco piu’ grosso e magari rifare le sospensioni. Penso che si possa cannibalizzare con facilita’ una Mito o un’altra di quelle vecchie 125 rottamate.
  3. Una Yamaha Tricker 250. Metti che questa ipotetica casa con garage sia lontana da lavoro, per spostarmi ogni giorno prenderei questo giocattolino piuttosto che uno sputerone. Con questa piccola motociclettina mi toglierei anche lo sfizio di esplorare il mondo del fuoristrada ‘leggero’ (e imparare qualcosa in piu’ riguardo il controllo della moto in condizioni di aderenza scarse).
  4. Brutale 910 al posto della Multistrada ? Oppure sistemare la Multi rifacendo le sospensioni e rimettendola un po’ piu’ in ordine (che adesso dimostra tutti i suoi 30mila km).
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in motoring e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.